Associazione Bastardini

2024 - Nuovi traguardi

bastardini-logo

Nel 2024 l’Associazione Bastardini che gestisce il Rifugio il Bau compie 20 anni!

È un grande traguardo nato da un piccolo gruppetto di persone visionarie che in questi anni si è arricchito di tante volontarie e tanti volontari e di innumerevoli sostenitori e sostenitrici che hanno permesso ad oltre 2000 cani di trovare una famiglia per la vita!

Avremo tutto il 2024 per festeggiare, ma iniziamo l’anno con la prima grande novità!
Grazie alla sensibilità dell’artista Beppe Conti  l’associazione ed  il rifugio hanno un nuovo logo!

Ci potete riconoscere alcuni dei nostri cani “simbolo” assieme alla voglia di fare ancora molto per i nuovi ospiti.

Vi auguriamo buon 2024 ringraziandovi per tutto quello che avete fatto per i nostri cani in questi meravigliosi 20 anni!

Scan2021-07-14_165056
gaia_2
beppe

Storia dell'Associazione

L’Associazione Bastardini nasce da un gruppo di volontari che per anni ha operato nei canili della Provincia di Torino. Il nome che abbiamo scelto, vuole proprio esprimere l’attenzione  verso coloro a cui è principalmente rivolta la nostra attenzione: a loro, ai bastardini, ai meno fortunati, a quelli che si sono ritrovati di punto e in bianco su una strada, senza famiglia;  quelli che non vantano il pedigree e nemmeno una bellezza “canonica” da calendario. Anche se poi sul nostro calendario ad essere ritratti sono proprio loro!

Dal 2004 gestiamo una struttura che abbiamo chiamato “Il Bau” che è diventata  la sede operativa dell’Associazione, al fine di ospitare cani in difficoltà alla ricerca di una famiglia.

La nostra missione

Come arrivano i cani al Rifugio?
Il Rifugio – come si è già detto – è nato con l’obiettivo di offrire protezione a cani che da un giorno all’altro si trovano senza una casa o che non l’hanno mai avuta.
Purtroppo negli ultimi anni anche in Piemonte assistiamo ad una crescente mancanza di “coscienza” legata all’accoglienza di un animale da compagnia nell’ambito della famiglia.
Spesso la scelta viene fatta senza ponderare sufficientemente l’impegno o per soddisfare una richiesta (a volte frutto solo di capricci) di un bambino o, infine per soddisfare un momento di solitudine.
Altre volte chi chiede di adottare un cagnolino (o chi lo acquista) lo fa senza particolare attenzione alle esigenze dello stesso, le peculiarità, le caratteristiche.
E così si aprono le porte del Bau o di un Rifugio dove – al meglio delle possibilità – si cerca di dare loro serenità, affetto e cercare loro una casa.
Questo nella migliore delle ipotesi.
L’arrivo di un cane che ha avuto una casa in un canile è quanto di più straziante possa esistere.
Lo sguardo pieno di smarrimento li accomuna. Non capiscono cosa stia succedendo. Gli abbai di tutti gli altri cani, i volti sconosciuti, le sbarre.
Alcuni si rintanano in un angolo e non vogliono mangiare per giorni. Altri diventano irrequieti… Solo l’amore dei volontari sarà la loro medicina.

Finalità e scopi dell'Associazione

L’Associazione, ispirandosi ai principi della solidarietà umana, si prefigge come scopo di:

promuovere il benessere degli animali riconoscendoli come portatori di Diritti;
migliorare la qualità del rapporto col mondo animale,  temperandone le sofferenze prodotte da una detenzione coatta in canili presenti sul territorio;
favorire l’adozione degli animali presenti nelle strutture con particolare attenzione ai soggetti più svantaggiati, perché anziani o malati;
sensibilizzare e coinvolgere la pubblica opinione sul significato dell’impegno volontario,  evidenziandone l’importanza e la funzione sociale;
– creare e gestire una struttura-rifugio atta ad ospitare casi di animali in situazione di gravità per cause diverse (handicaps sensoriali, condizioni di patologia cronica, sovraffollamento di altre strutture);
promuovere attività culturali sulle tematiche ambientali e animaliste al fine di sviluppare forme di solidarietà e di rispetto verso l’ambiente naturale in cui viviamo e verso ogni forma di vita.

Ai sensi della legge /8/2017 n. 124 Art.1 sulla Comunicazione della Trasparenza per i fondi pubblici

In questa sezione potrete consultare il Regolamento ufficiale dell’Associazione.

In questa sezione potrete consultare lo Statuto costitutivo depositato.

In questa sezione puoi leggere chi sono i componenti dell’organo direttivo dell’Associazione

Intervista a Fulvio Riccieri

In questa interessante intervista –  attraverso le parole del Presidente dell’Associazione Bastardini ed anche dell’ avv. Vaccaneo – una carrellata interessante e mai noiosa, sui diritti degli animali.  Cosa dice la legge innanzi tutto – al di là di ciò che dovrebbe essere dovere etico e morale – quando si decide di accogliere in casa propria un animale da compagnia.
Ma anche sui falsi luoghi comuni che spesso circolano sulle esigenze dei nostri piccoli animali. Da….
“lo prendo da cucciolo cosi cresce come voglio io” a
” abito in una casa piccola quindi cerco un cane piccolo”

Il tutto passando dai ricordi personali ed il loro incontro nei canili con i loro “amici a quattro zampe!

Un racconto da ascoltare fino alla fine!